Inaugurata la prima nuova struttura dopo il terremoto

UN DEHOR DONATO DALLA COOPERATIVA CSG FACILITY 

La prima struttura nuova ad Ussita (Mc) dopo il terremoto. È il dehor riscaldato Focotto, inaugurato questa mattina in piazza Cavallari, donato dalla Csg Facility Management di Jesi (An), la più grande cooperativa di facility marchigiana, 700 addetti, specializzata in servizi di pulizie, manutenzione, giardinaggio, logistica, trasporto nelle Marche, Umbria e Abruzzo. 

Con un design innovativo, il dehor, ideato dall’imprenditore jesino Carlo Capecci, è dotato di wi-fi gratuito e di webcam sulla piazza. Un luogo di calore, un primo spazio per riunire la comunità, le persone rimaste nel territorio, i volontari, i lavoratori e tutte le forze dell’ordine impegnate nella zona rossa. 

“Abbiamo pensato che era necessario fare qualcosa, anche un piccolo gesto, per dire che noi vi siamo vicini – ha detto Massimo Stronati, presidente di Csg Facility -, speriamo che questa sia un luogo per avvicinare le persone, per pensare e sperare alla rinascita di questa comunità, per il desiderio di normalità per questi luoghi”.

Per il sindaco di Ussita, Marco Rinaldi, “è un simbolo per la nostra voglia di ripartire, è la prima struttura che viene inaugurata qui dopo il dramma del terremoto. Per noi è un segno di speranza e proprio qui potremo fare il prossimo Consiglio comunale”.

Hanno partecipato all’inaugurazione del dehor, Antonio Mastrovincenzo, presidente Assemblea legislativa delle Marche, l’assessore regionale alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti, l’onorevole Emanuele Lodolini, il consigliere regionale Francesco Micucci e il presidente della Provincia di Pistoia e sindaco di Monsumano Terme, Rinaldo Vanni, che ha fatto una donazione ad Ussita. Con loro anche il direttore di Csg, Francesca Capecci, e il direttore di Confcooperative Marche, Mauro Scattolini